By Godfrey H. Hardy

Show description

Read or Download Apologia di un matematico PDF

Best italian books

Additional info for Apologia di un matematico

Sample text

A)ràgn ‘ragazzo mingherlino’ (DEG, 177), chiur. furmìga ‘formica’, ‘ragazzetto che non sta mai fermo; ragazza vivace, briosa, un po’ impertinente’ e via di questo passo,23 Poggiridenti sc’cuanìgula ‘il più piccolo della nidiata’, e ‘l’ultimo nato della casa’ (Franca Prandi). Della variante altovaltellinese ciàt, ciatarèl ‘bambino’, ‘rospetto’, raccolta a Morignone, l’informatore riferisce che non si usa mai in presenza della mamma (Dario Giacomelli). La proibizione denuncia un cambio di mentalità, intervenuto a limitare la ripetizione irriflessa di una formula, il cui contenuto, non più supportato da un motivo preciso, non avrebbe potuto sottrarsi dal destare perplessità.

Vesinèl ‘turbine di vento, piccola tromba d’aria’, tresiv. uaśinèl ‘vento vorticante che sale dalla terra’, ‘acquazzone’ (Ebe Crapella), da quanto si ricava ponendoli a confronto con gli omofoni cam. vizinèl, vihinèl ‘vento gelido, impetuoso e vorticoso, turbine di vento’ (Goldaniga 2, 469), ver. vissinèl ‘frugolo’, è lecito inferire la pressione di un intermediario dallo sfondo demoniaco, anche se non più rappresentato nella parlata corrente con tratteggi sufficienti a far scivolare in disparte ogni dubbio (DEG, 103 e 952–953).

Hist. 8,33,78–79; e 29,19,66). «Generalmente il basilisco si diceva fosse nato dall’uovo deposto da un gallo di sette anni, fecondato da un serpente e covato da un rospo. Da questo complesso iter veniva alla luce un ibrido con corpo di gallo e coda si serpente; è interessante notare che la cresta del gallo era intesa come una sorta di corona, e come tale tradotta in molte delle rappresentazioni iconografiche (basilisco potrebbe derivare dal greco basileus ‘re’). Il supposto potere del basilisco di uccidere l’uomo solo con lo sguardo può essere inteso come una enfatizzazione di certe tradizioni popolari: vicende che sono parte del complesso di credenze intessute intorno alla diffusa potenza malefica dello sguardo, attribuita a certi animali, e in seguito entrate a far parte delle superstizioni conosciute come ‘malocchio’.

Download PDF sample

Rated 4.12 of 5 – based on 15 votes